Cristina Calì attrice acquerellista

Laureata in Lettere moderne – indirizzo spettacolo, all’Università Cattolica di Milano, si specializza in una scuola triennale per operatori teatrali a indirizzo psicopedagogico, secondo il metodo del Teatro degli Affetti di Giulio Nava.

Frequenta numerosi stage e workshop con artisti quali per esempio Marco Paolini, Ariella Vidach, Julius Effenbergher, Bano Ferrari, spaziando tra narrazione, danza contemporanea e contact improvisation, clownerie, ecc. Negli ultimi anni studia in particolare acrobatica (con Paolo dei Giudici) e funzionalità vocale (con Maria Silvia Roveri e Marco Belcastro).

Fonda nel 1997 l’associazione ArtEventualeTeatro – nell’ambito della quale organizza rassegne teatrali per le scuole (presso il Teatro San Giuseppe di Brugherio), festival ed eventi, produce spettacoli teatrali, conduce e coordina corsi, fino al 2018, anno della sua chiusura.

Conduce per venti anni laboratori teatrali per bambini e per adulti, corsi di formazione e workshop, collaborando con enti pubblici e privati e spaziando tra diverse tematiche.

Dal 2006 rappresenta i suoi spettacoli in teatri, scuole, biblioteche, nidi d’infanzia, centri per l’infanzia e per anziani, parchi, Oasi LIPU, Oasi WWF, feste di quartiere, festival di teatro di strada…

Fonde in molti suoi progetti scenici il teatro e la pittura dal vivo con gli acquerelli, esperienza che – le dicono – sia unica in Italia.

Realizza performance di “action painting” in diversi contesti culturali o festosi.

Tutte le sue creazioni sono arricchite da musiche, registrate o dal vivo, e ama gli sconfinamenti con il canto, l’acrobatica, la danza.

Negli ultimi quindici anni esplora la tecnica della pittura ad acquerello con Angelo Gorlini, Luigi Spagnolo, Alvaro Castagnet, Joseph Zbukvic, Nicolas Lopez…

Conduce corsi di acquerello per bambini e adulti, anche su grandi superfici, aperti a diverse sperimentazioni.

Partecipa a mostre in Italia e all’estero.

E’ socia dell’AIAAssociazione Italiana Acquerellisti.